Iniziare a suonare la chitarra dedicandosi esclusivamente allo studio della tecnica può risultare essere un qualcosa di noioso, nonostante sia di certo utile. Esercitarsi sulla posizione di accordi e sulle scale può non essere appagante per chi vorrebbe subito iniziare a suonare. Per rendere molto più piacevole questa parte, però, si possono cominciare a studiare delle canzoni facili chitarra con le quali iniziare a fare pratica e migliorare l’esecuzione.
Iniziamo a vedere meglio, nel dettaglio, come imparare questo tipo di brani.

Scegli bene la canzone con cui cominci

Come dicevamo in precedenza, a noi tutti piacerebbe prendere la chitarra in mano e cominciare a suonare le canzoni che ci ispirano, a cui siamo particolarmente legati. Senza la giusta pratica, purtroppo, si riesce a strimpellare solo qualche suono messo li a casaccio!
Allo stesso tempo, però, non è molto complicato esercitarsi studiando canzoni semplici, che generalmente hanno accordi con posizioni non troppo articolate (ad esempio il barrè). Puoi trovarne trascizioni e tablature online con una certa facilità, scrivendo il titolo sul motore di ricerca, e il gioco è fatto!
Il secondo passo è apprendere il metodo giusto per allenarti su di esse.

Il metodo per provare i brani semplici

Per riuscire ad eseguire bene una composizione, anche se non troppo complessa, bisogna avere molta pazienza e fare molto esercizio, in particolare se suoni da poco.
In generale è meglio dedicarsi a canzoni con un ritmo più lento, in modo da fare pratica coi tempi delle pennate che sono molto importanti. Ascoltale e memorizza bene la durata degli accordi e dei passaggi. Suona sopra alla canzone, riproducendola con qualsiasi dispositivo, in modo da poter capire bene la successione delle note e i passaggi. Concentrati, prenditi un po’ di tempo e dedicati a questo processo più volte possibili, se non tutti i giorni!

Canzoni per chitarra per principianti: 2 esempi

Prendiamo adesso ad esempio 2 canzoni molto conosciute il cui studio non è qualcosa che dovrebbe portarvi via anni! In genere sono canzoni in forma di ballata che avrete sicuramente sentito almeno una volta nella vita e che non sono particolarmente difficili da imparare.

COME MAI (Max Pezzali)

“Come mai” di Pezzali, canzone d’amore famosissima, è un pezzo che non prevede l’uso di accordi complicati e barrè. Si struttura sul giro SOL, composto dalla sequenza armonica Sol – Mi minore – Do – La minore – Re.

Il pezzo ha la struttura strofa – bridge – ritornello che sono diversi, ma assolutamente non complicati da eseguire. Per la strofa abbiamo Sol – Miminore – Do – Re, con l’unica variante nella parte finale che prevede Do – Re – Miminore – Do – Re. Per il bridge devi suonare Do e Sol per tre volte concludere con una quarta suonando Do e Re. Il ritornello invece si struttura sul giro Sol – Re – Do – Sol – Do – Sol – La minore – Re.

Nonostante siano molti e combinati il maniera varia, gli accordi sono tutti di base e non prevedono posizioni difficoltose, per cui serve solo allenamento e una buona memoria per eseguirla corretttamente.

IL GATTO E LA VOLPE (Edoardo Bennato)

Uno dei capolavori di Bennato, “Il Gatto e La Volpe” è un brano tanto famoso e importante per la musica pop italiana quanto facile da eseguire.
Per la ritmica, bisogna eseguire quattro pennate verso il basso e quattro verso l’alto alternate per ogni accordo.
Per quel che concerne l’armonia, anche questo pezzo si basa sul giro di SOL: la strofa è composta dagli accordi Sol – Mi minore – La minore – Re a cui aggiungiamo il Si7 e il MI che non sono assolutamente complessi. Negli intermezzi si ripetono Sol – Mim due volte. Il ritornello è Do – Re – Sol – Mim – La minore – Re – Mi – Re.
Con un po’ di pratica anche questa entrerà a far parte del tuo repertorio in tempi rapidissimi!

Se vuoi imparare altre canzoni semplici con cui fare esercizio, leggi questo articolo per trovarne di nuove:

Canzoni di chitarra facili (per principianti)