Con la parola spot si fa riferimento ad un vero e proprio strumento di marketing per permettere all’azienda di aumentare le proprie vendite; si tratta infatti di una pubblicità audiovisiva che invita il cliente a comprare dei determinati prodotti, oppure ad usufruire di servizi.

Tale pubblicità, per riscuotere successo ed essere vista da molti clienti è trasmessa su molti reti, come internet o la tv e quindi per ottenere un buon lavoro è necessaria una lunga preparazione.

E’ fondamentale avere un prodotto da vendere, un piano di lavoro con eventuali strategie di mercato per capire a quale categorie rivolgersi ed un budget, in quanto bisogna ideare qualcosa di originale, efficace e creativo che attiri l’attenzione del consumatore.

 

Come realizzare uno spot: il regista

 

Quando si sente il termine spot si pensa sempre a qualcosa di difficile da realizzare e macchinoso, ma non è sempre così basta investire nelle risorse giuste ed anche con poco denaro ottenere un buon progetto.

I primi passi da compiere per ideare la propria pubblicità sono diversi.

Innanzitutto dopo aver pensato al progetto bisogna trovare qualcuno che diriga il lavoro, quindi si ha bisogno di un registra.

Quest’ultimo è colui che si occuperà della produzione e del cast dello spot, ovvero di scegliere gli attori e i membri della troupe, offrirà quindi le sue competenze tecniche in merito e fornirà inoltre dei consigli ed idee sul lavoro per cercare di renderlo più teatrale e comico ma sopratutto il più possibile un successo.

 

La location e l’inizio delle prime scene

 

Bisogna, tra le altre cose,pensare alle location del video ovvero a quell’ambiente dove si svolgeranno le riprese, fattore indispensabile per girare correttamente una pubblicità.

Prima di scegliere un determinato posto piuttosto che un altro,va fatto con molto anticipo un sopralluogo e delle prove per capire meglio come verranno poi le eventuali inquadrature e luci.

Le location all’interno dei locali sono di solito preferite in quanto sono più sicure sia per una questione climatica che per l’illuminazione e l’acustica ed in oltre a volte è necessario per i posti all’aperto cioè quelli di dominio pubblico chiedere dei permessi al Comune di residenza.

Dopo aver scelto i personaggi e gli ambienti si inizierà a registrare, è possibile inscenare un video anche senza dialoghi.

Le riprese permetteranno di capire meglio ogni dettaglio del prodotto in esame e ci sarà anche una sceneggiatura che inquadrerà solo i movimenti della telecamera, gli eventuali discorsi tra gli attori e ogni voce o musica in sottofondo.

Ogni attore avrà poi un proprio stile, con acconciature e trucchi particolari e definiti.

 

La parte finale: il montaggio

 

Ci saranno quindi gli attori con le loro parti, il responsabile che dirigerà i lavori e colui che eseguirà la parte più importante del lavoro ovvero il montaggio del video realizzato.

Tale lavoro dovrà essere scrupoloso effettuando se necessario tagli e modifiche; di solito per comporlo occorre una settimana ma dipende dalla durata e dalle eventuali difficoltà riscontrate.

Al video potrà essere aggiunto un tocco finale di qualità, con musica di sottofondo,ed effetti speciali per ottenere un spot pubblicitario davvero professionale.